PortogalloPORTOGALLOPortogallo

Lisbona, Ftima, Porto



Home

Periodo: inizio dicembre
Durata: 5 notti
Temperatura: min -2C - max 15C

LISBONA

La capitale portoghese

Arrivando in aeroporto a Lisbona possibile fare la "carta metro" (ne occorre una a testa, si pu caricare con 5, 10 o 15 €) e si pu prendere la metro verso il centro, ad esempio la linea "vermelha" direzione Sao Sebastiao da dove, cambiando linea ("azul"), si raggiunge il centro. Dal nostro hotel, nei pressi della fermata Restauradores ci rechiamo subito al Bairro Alto. Noi saliamo a piedi, ma si pu prendere anche l'Elevador de la Gloria considerando che la salita molto ripida ma anche che il tram costa 3,60 €: ognuno pu fare la sua scelta. Il quartiere Bairro Alto fatto principalmente da locali: ristoranti, pub, bar.



Quasi ovunque si pu sentire il Fado, il canto tipico portoghese (anche patrimonio immateriale Unesco) accompagnato da chitarra tradizionale e chitarra portoghese. Lo spettacolo del Fado imperdibile sia perch caratteristico sia perch un bello spettacolo; attenzione per: il Fado costa! I locali che offrono tale spettacolo, infatti, sono pi cari della media, anche se li scegliete solo per mangiare. Ceniamo al Bairro, in un localino davvero piccolo e tipico e quando arriva l'ora del Fado, il locale si strariempie ospitando le persone addirittura in piedi. Tornando in hotel incontriamo un bell'affaccio sulla citt: sar solo il primo di tanti bellissimi Miradouros di Lisbona.
Il centro di Lisbona piacevolmente visitabile a piedi. Si cammina molto ma gratificante. Bella la passeggiata sulla Avenida de la Libertade, una grande via con diversi negozi e una bellissima pavimentazione fatta con sanpietrini stile mosaico. Poi ci si pu spostare nel quartiere Baixa, passando per la centralissima Rua Augusta (da considerarsi il corso principale della citt, pedonale). La bellezza dei luoghi, molto curati, ricchi di negozi, ristorantini e pastelarias, spicca, come spicca anche la presenza di tanti artisti di strada e gruppi musicali.




Arriviamo, tramite l'arco di trionfo di Lisbona - il Terreiro do Pao, alla praa do Comrcio, affacciata sul fiume Tejo.



Tornando sulla Rua Augusta, andiamo a prendere l'Elevador de Santa Justa, segnalato come una delle attrazioni cittadine. l'unico elevador verticale della citt ma l'esterno in ristrutturazione, quindi avvolto da teli temporanei. Una volta arrivati ai piedi decidiamo di non prenderlo (costa 5€ a persona e ci sembra troppo) ma di salire a piedi verso il quartiere Chiado. La scelta si rivela azzeccata poich da un lato ci permette di vedere il quartiere nella sua completezza e poi perch, come constateremo successivamente, i punti panoramici non mancheranno. Visitiamo due chiese lungo il percorso nel Chiado. Andiamo poi a visitare le due attrazioni principali del quartiere: la Igreja do Carmo e la Igreja de Sao Roque. La prima davvero un posto magico: distrutta dal terremoto del 1755, stata parzialmente ricostruita. La mancanza della copertura del tetto, ma non degli archi acuti trasversali in pietra, la rende una sorta di tempio a cielo aperto, quindi molto particolare.



Da l usciamo e andiamo alla Igreja de Sao Roque: una chiesa tutta d'oro, con diversi altari decorati. Molto suggestiva.



Uscendo, andiamo a prendere il mitico tram 28 per salire all'Alfama, l'unico quartiere di Lisbona risparmiato dal terremoto.



Dapprima visitiamo il Miradouro da Gracia, poi entriamo nel Castelo di Sao Jorge, da dove la vista sulla citt davvero superba: merita il prezzo pagato per il biglietto (8,50 € a testa). Praticamente l'attrazione principale all'interno del sito, non ci sono stanze visitabili. Si pu per fare una bella passeggiata sulla ben conservata cinta muraria, la stessa che si vede da molte parti della citt bassa ed illuminata di notte.



La discesa dall'Alfama non n lunga n impegnativa e si pu quindi anche fare a piedi. A Praa do Comercio prendiamo il tram 15 e ci dirigiamo verso il quartiere di Belem dove ci attende la visita a 2 bellissimi monumenti. Arriviamo dopo 25 minuti e visitiamo per primo il Mosteiro dos Jeronimos, davvero bellissimo.




Dopo la visita ci spostiamo a piedi per ammirare la Torre de Belem, dove saliamo fino in cima.



Finito il giro, immancabile tappa a Pasteis de Belem, da non perdere assolutamente. A parte le delizie, ammiriamo le decorazioni del luogo che, come si ritrova in molti palazzi del centro, sono composizioni di azulejos, le tipiche mattonelle azzurre portoghesi.



Rientriamo in centro per andare a visitare la Cattedrale cittadina, la S. Attenzione alla metro: di domenica alcune fermate sono chiuse e comunque, nelle fermate aperte, non c' la possibilit di acquistare un biglietto per un singolo viaggio ma solo di ricaricare la carta metro di minimo 5 € a testa. Il bigliettaio ci informa che se non vogliamo utilizzare la metro, possiamo prendere un bus.


FATIMA

Il Santuario mariano

Da Praa do Marques de Pombal a Lisbona centro, si pu prendere il bus 746 per raggiungere la stazione dei bus di Sete Rios da dove partiamo per Ftima. Il bus costeggia per un lungo tratto il fiume Tejo regalandoci bei paesaggi. Il viaggio dura 1 ora e 20 minuti. Arrivati a Ftima andiamo subito in direzione del Santuario.



Ci rivolgiamo all'ufficio informazioni dove una signora carina e preparata ci dice in italiano cosa possiamo fare nel breve tempo della nostra visita. Come consigliatoci, dopo un saluto alla Madonna nella sua teca all'interno della Capelinha, ci rechiamo al museo del Santuario dove possibile fare un tour guidato sulla storia delle Apparizioni ai tre pastorelli, per terminare con la visita del tesoro della Madonna, che comprende la Corona originale contenente il proiettile che colp Papa Giovanni Paolo II nel 1981: quando fu recuperato fu incastonato nella corona che aveva un foro di esattamente 9 mm. Il giorno dopo avremo il privilegio di assistere alla Processione della Madonna incoronata con questa corona, un evento che si ripete poche volte durante l'anno. Usciti dal Museo, andiamo sul cammino dei pastorelli: una via Crucis che si snoda lungo sentieri in mezzo alla campagna di ulivi che tocca i luoghi delle apparizioni, sia dell'Angelo del Portogallo che della Madonna ai tre pastorelli.




PORTO

La seconda citt del paese

Da Ftima possibile raggiungere Porto con un bus di linea, che arriva alla "particolare" stazione dei bus di Batalha, situata in un angusto spazio all'interno di un palazzo. La passeggiata verso l'hotel ci conduce attraverso scalette, rocce e stradine che si aprono poi nelle ampie piazze del centro di Porto, ammirando magnifici scorci della citt.



Ci dirigiamo verso il centro storico, passando dapprima per la chiesa del Carmine, con la sua superba decorazione in azulejos e poi per un bel Miradouro sul fiume Douro.



A Porto ci sono molte cose da vedere: il Palacio da Bolsa e la bella chiesa di San Francesco su tutti. Ma l'essenza vera di questa citt si pu capire anche visitando la Cattedrale, situata in un punto rialzato, e la stazione ferroviaria di Sao Bento, famosa per le sue decorazioni in azulejos. Le strade del centro, tra ampi viali e stretti vicoli in salita e discesa, sono molto belle.



Per raggiungere l'aeroporto si pu prendere la metro. Bisogna fare obbligatoriamente la carta e attenzione a farne una a testa. Alla fermata ci sono le macchinette automatiche e non la biglietteria, ma c' sempre anche un addetto pronto ad aiutarti. La metro puntualissima e comoda, arriva direttamente dentro l'aeroporto.


CONSIGLI DI VIAGGIO


Dove abbiamo dormito

Hotel Turim Suisso Atlantico, Lisbona - BELLO. Gran bell'hotel ristrutturato da poco. Camere nuove e ottima posizione. Unico problema: la nostra finestra si affacciava sulla strada e quindi la stanza risultava rumorosa.

Hotel Alegria, Lisbona - ESSENZIALE. Essenziale, un po' vecchiotto, l'abbiamo scelto per il prezzo convieniente visto che la terza notte a Lisbona, programmata successivamente, era troppo cara al Turim Suisso.

Hotel Avenida de Ftima - OTTIMO RAPPORTO QUALITA' PREZZO. Bellissimo e con prezzo irrisorio, con colazione inclusa, a poca distanza dal Santuario.

Vivacity Porto - CENTRALE. Affittacamere nuovo e ben tenuto. Camera grande e con arredamento essenziale. Posizione ottima, unico neo la mancanza di ascensore: noi avevamo una camera al terzo piano.


Dove abbiamo mangiato

A Tasca do Chico, Bairro Alto, Lisbona - CARATTERISTICO. Piccolo posticino minuscolo, pieno di foto di cantanti di Fado e di sciarpe di calcio, molto caratteristico

Jardim das cerejas, Chiado, Lisbona - BUONA SCELTA. All you can eat, si pu prendere quello che si vuole al buffet spendendo poco. vegetariano e c' molta scelta. Un luogo carino e ben posizionato.

A Tasca da S, Alfama, Lisbona - CIBO TIPICO. Locale piccolino ma accogliente. Ci serve un tipo molto simpatico. Mangiamo delle buone sarde e un gradevole bacalhau, tipico di Lisbona. Buona qualit. Unico neo il fatto che ci servano troppo in fretta per liberare posti a sedere.

Restaurante Arcos de Ftima - VARIO ED ECONOMICO. Si mangia bene e si spende poco. Buona variet nel men.

Taberna do Vilarinho, Porto - BUONA QUALITA'. Abbiamo mangiato una tortilla spagnola e il polpo alla gallega. Sembrava di nuova apertura. Grande e ben arredato, praticamente di fronte al nostro hotel. Buona cena ma un po' cara.


Consigli utili

Scegliete bene dove ascoltare il Fado: tanti locali sono troppo cari.

Portate soldi in contanti: succede, soprattutto lontano dal centro citt, che i Bancomat non accettino carte non portoghesi. Capitano anche situazioni, come l'acquisto in loco di biglietti di bus di collegamento, in cui non si pu pagare n con Bancomat n con carte di credito non portoghesi.

Sia a Lisbona che a Porto per prendere la metropolitana bisogna fare la "carta metro": non esistono biglietti per corsa singola. importante ricordare che la carta personale: non si pu timbrare due volte la stessa carta per far viaggiare due persone ma bisogna avere due carte distinte.

Ricordate di acquistare una buona bottiglia di Porto, anche in aeroporto per chi viaggia con il solo bagaglio a mano.

Standard elettrico: Presa d tipo C o F (le prese italiane a 2 poli si usano tranquillamente)
   



Da non perdere

Il Fado
La zona di Belem a Lisbona
Cibo: Il bacalhau, preparato in vari modi, I pasteis, soprattutto quelli della Casa de Pasteis de Belem, O rei, pane dolce con frutta candita, ottimo per colazione, anche nella versione pi piccola, detta raizinho, Le sarde alla griglia, La zuppa, che si trova ovunque.



Spesa



UNESCO

Mosteiro dos Jeronimos e Torre de Belem, Lisbona (dal 1983)
Centro storico di Porto (dal 1996)