ScoziaSCOZIAScozia

Edimburgo, Highlands, Isola di Skye



Home

Periodo: metà giugno
Durata: 5 notti
Temperatura: min 8°C - max 24°C
Moneta: Sterlina inglese

EDIMBURGO

Il centro della capitale scozzese

Arrivati all'aeroporto di Edimburgo è possibile raggiungere il centro città prendendo il bus "Airport-Express". Le vie del centro sono piene di pub tipici, molto frequentati dagli scozzesi e dai turisti. Il cuore della città è rappresentato dal Royal Mile, una successione di vie che uniscono il famoso Castello di Edimburgo al Palazzo di Holyroodhouse: per capire l'essenza di Edimburgo va percorso tutto e quindi conviene iniziare la visita dal Castello, situato su un colle all'estremità ovest del Royal Mile.



All'ingresso si può fare un biglietto cumulativo per la visita di altri castelli scozzesi, i più famosi, che permette di risparmiare (costa 30 pounds a testa). Per la visita del castello occorrono circa 2 ore, visto che ci sono diverse cose da vedere: la prima è l'Esplanade, la grande piazza d'ingresso da cui si gode di un bel panorama sul castello. Superati corpi di guardia e il ponte levatoio si accede alle fortificazioni inferiori e alla corte interna, da cui si accede alla St. Margaret Chapel, l'edificio più antico della città in stile normanno, e al National War Museum of Scotland, che racchiude numerosi cimeli bellici. Nel Palazzo si può visitare la Crown Room con i gioielli dell corona. Di fronte alla St. Margaret Chapel, attraverso i merli della fortificazione, è possibile ammirare un superbo panorama su tutta Edimburgo. Usciti dal castello, si può percorrere l'intero Royal Mile in discesa, ammirando i tanti closes (i vicoli che si aprono sui lati della via) lungo i vari pezzi del Mile: Castlehill, Lawnmarket, High Street e Canongate. Scendendo, sulla destra sorgono la Cattedrale di Sant'Egidio, in stile gotico, e la statua del filosofo Adam Smith. Tanti sono i pub storici anche sul Royal Mile. Passando anche vicino al Palazzo del Parlamento Scozzese si arriva infine a Holyrood Park, dove sorgono la Holyrood Abbey e il Palace of Holyroodhouse, una residenza estiva della regina. Risalendo sul Royal Mile si può scendere verso la parte nuova della città, dove sorge il Museo Nazionale in stile tempio greco. La zona è molto commerciale ma imperdibile anche perchè il castello si può ammirare da qui in tutta la sua bellezza. Anche i giardini e Carlton Hill sono notevoli.


DA EDIMBURGO A MALLAIG

Stirling, Loch Lomond, Fort William e le spiagge di Morar

Noleggiando un'auto a Edimburgo è possibile partire per un gran bel tour della Scozia, con destinazione le Highlands, fermandosi in diversi punti interessanti lungo il percorso. Il primo è senza dubbio la graziosa cittadina di Stirling, a circa 1 ora di strada. L'attrazione principale è il castello.



Anche il paese è molto carino e merita un giro. Ripartendo tramite la A811 e la A82, è bello passare dalla zona del Loch Lomond, all'interno di un Parco Nazionale. I tipici paesaggi scozzesi la fanno da padrone. Una piacevole sosta si può fare nel piccolo paese di Luss, proprio sulle sponde del lago. Da qui, dopo un breve ristoro, si può optare per una piccola gita in barca sul lago, attraverso le isole che lo popolano, al costo di 8 pounds a testa per circa 30 minuti.



Sempre tramite la A82 si raggiunge Fort William, cittadina posta all'estremità meridionale del Canale di Caledonia, che unisce il Loch Ness al mare. Anche questa è unazona molto bella, con paesaggi su laghi, montagne e cottage su ampi prati davvero imperdibili. Da Fort William, imboccando la A830, si arriva al porticciolo di Mallaig, dove è possibile prendere i traghetti per l'Isola di Skye. Prima di arrivare al porto però si oltrepassano due dei luoghi più famosi di questa parte di Scozia: il primo è Glenfinnan, con il suo monumento e il famoso viadotto ferroviario.



La seconda sono le spiagge bianche di Morar, davvero una bella vista sul freddo Oceano Atlantico. A Mallaig, arriviamo al porticciolo e saliamo sul traghetto della Caledonian MacBrayne (costo della traversata, 33,20 Pounds, auto compresa) con destinazione Isola di Skye.


L'ISOLA DI SKYE

Natura tra cielo, montagne e mare

La traversata da Mallaig dura una mezz'oretta. Arriviamo al porticciolo di Armadale e iniziamo il giro. L'isola è fantastica, verdissima, ci sono laghi, ruscelli, monti e paesaggi mozzafiato.




Ci sono anche le pecore blackface, famose per la loro lana scozzese.


  


La strada incontra diverse volte il mare e con il fenomeno della bassa marea tutto diventa ancora più particolare. Attenzione al rifornimento della benzina: difficile trovare i benzinai self-service, noi ne abbiamo trovato uno aperto a Portree. Proprio a Portree, il centro principale dell'isola, è possibile fermarsi per il pranzo, nel bellissimo e pittoresco porticciolo del paese.



Sempre in auto da Portree si può partire per fare il giro della penisola del Trotternish, ammirando chilometri di natura selvaggia, aspra e incontaminata. Chiudendo il cerchio, si tocca la minuscola Uig, paesino dotato di un porto e di un vecchio bar. Dopo una breve sosta ripartiamo e dopo essere passati per Broadford prendiamo lo Skye Bridge e torniamo sulla terra ferma.


LOCH NESS E I SUOI CASTELLI

Eilean Donan e Urquhart

Arrivando in auto dall'isola di Skye, tramite lo Skye Bridge, tramite la A87 si giunge a uno dei momumenti più famosi e fotografati dell'intera Scozia: l'Eilean Donan Castle.



Sia il castello che tutto l'ambiente circostante, grazie anche alla bassa marea e al cielo grigio, rendono l'atmosfera unica e indimenticabile. Continuando poi per qualche ora sulla A87, una bellissima strada panoramica tra monti, laghi, boschi e qualche sporadico cottage in lontananza, arriviamo a Fort Augustus, paesino situato sulla riva meridionale del lago di Loch Ness.



Il Canal Side, il lungo Canale di Caledonia, è carino e sistemato, ed è bello prendere acquistare qualcosa da mangiare e consumarlo ammirando le chiuse del canale che si aprono e chiudno per permettere il passaggio delle barche. Fort Augustus è un ottimo punto di partenza per costeggiare il leggendario lago di Loch Ness, una striscia d'acqua stretta e lunga, con paesaggi memorabili. Più o meno a metà del lago sorge il Castello di Urquhart, un luogo fantastico, dove si può visitare il castello, entrando anche dentro e salendo su quello che resta della torretta, e dove si può usufruire del centro visitatori.



Dal castello di Urquhart, passando per Inverness, città del nord della Scozia, è possibile chiudere il cerchio e rientrare a Edimburgo in qualche ora di tragitto.


CONSIGLI DI VIAGGIO


Dove abbiamo dormito

Travelodge Edinburgh Cameron Toll Hotel - FUORI MA COMODO. L'hotel è un po' fuori dal centro città ma in una bella zona, noi abbiamo sempre raggiunto il centro a piedi, con circa 30 minuti di cammino.

Ardarroch Cottage, Fort William - CONSIGLIATISSIMO. Un po' fuori dal paese, ma i 30 minuti di percorso sono ricompensati dal bellissimo posto (meraviglioso panorama sul lago) e dalla gentilezza del proprietario.

Morags Lodge, Fort Augustus - ESSENZIALE. Una specie di ostello, molto essenziale nell'arredamento ma comodo e pulito, con la wifi gratuita ma solo nella hall.

The Mansion Group, Edinburgh - DORMITORIO. Un posto per pernottare a basso costo, considerando anche la partenza all'alba del giorno successivo. Sembra un pensionato universitario, nuovissimo.


Dove abbiamo mangiato

The Reverie pub, Edinburgh - BEL PUB. Il cibo è buono, per una spesa (2 piatti unici e 2 birre) di circa 25 € in due.

Kilderkin pub, Edinburgh - SOPRAVVALUTATO. Uno dei pub più quotati da Tripadvisor. Possiamo tranquillamente affermare che non merita necessariamente i primi posti: si mangia abbastanza bene ma non meglio di altri pub che abbiamo frequentato!

Zebra Coffee, Edinburgh - PICCOLO MA BUONO. Piccola caffetteria a metà del Royal Mile (nella strada che si prende per scendere nella città nuova). Piccolina, ma molto caratteristica. Ottimo il caffè e buoni i dolci offerti. Wifi gratuito.

Brea, Stirling - DELUDENTE. Abbiamo mangiato in questo ristorante seguendo Tripadvisor. Purtroppo non abbiamo trovato quello di cui avevamo letto. Abbiamo avuto l'impressione che fosse cambiata la gestione. Appena sufficiente.

Coach House Coffee Shop, Luss - CON CAMINETTO. Posticino fantastico, pieno di torte squisite e angolo souvenir. Da non perdere assolutamente.

Sea Breezees, Portree - CONSIGLIATO. Buon cibo a costo contenuto. Bella la location.

The Lock Inn, Fort Augustus - CARATTERISTICO. In questo pub abbiamo preso una zuppa di pesce, due piatti unici di cui uno a base di salmone scozzese e due birre. Si è mangiato molto bene e si è pagato un pochino sopra la norma.


Consigli utili

Il traghetto per l'isola di Skye si può prenotare online, al porto di Mallaig non fate fila: dovete solo ritirare il biglietto.

Pensate per tempo al carburante per l'auto quando andate sull'isola di Skye: non ci sono distributori self-service e dopo le 16 è difficile trovare un benzinaio aperto.

Standard elettrico: Presa d tipo G



Non può mancare in valigia

Una macchina fotografica
Un ki-way
Un navigatore GPS o un'ottima mappa stradale
Un adattatore di presa elettrica di tipo G



Da non perdere

Il tour in macchina: Edimburgo è una città bellissima, ma senza le Highlands è come non andare in Scozia.
Una notte in un cottage.
Cibo: La birra scozzese, costa poco, tanta scelta, ottima qualità, Haggis: carne macinata di agnello con altri vari ingredienti, forse il piatto più famoso della cucina scozzese, Il salmone, I frollini scozzesi chiamati "Shortbread": biscotti di burro che si trovano in vari negozi e in vari gusti (cannella, mou...).



Spesa



UNESCO

Città vecchia e nuova di Edimburgo (dal 1995)